Nei condomini con impianto di riscaldamento centralizzato la contabilizzazione del calore è la procedura che permette di “contare” l’energia richiesta per riscaldare la singola unità immobiliare al fine di ripartire la quota di consumo volontario in proporzione all’uso di ogni singola utenza.

Il D.lgs. n. 102/2014 stabilisce che il servizio di contabilizzazione deve rispettare i requisiti dalla norma tecnica UNI 10200 che obbligano il responsabile del servizio a:

  • Acquisire regolarmente i dati da ripartitori o contatori di calore.
  • Verificare periodicamente il corretto funzionamento del sistema.
  • Controllare dei trend storici dei consumi.
  • Evidenziare anomalie e misure inattendibili.
  • Correggere eventuali rilevazioni errate di consumi.
  • Evitare squilibri di spesa tra gli utenti dovuti a malfunzionamenti del sistema.

Servizio di contabilizzazione del calore e energy management che utilizza le letture rilevate dalle apparecchiature installate nel condominio per mostrare agli utenti:

  • Ripartizione della spesa del riscaldamento centralizzato tra tutti gli utenti del servizio.
  • Ore di accensione necessarie a raggiungere una temperatura interna di almeno 20 °C.
  • Confronto tra consumi previsti e consumi reali.
  • Ubicazione e le potenze dei corpi scaldanti installati.
  • Consumi dei singoli ambienti che compongono l’appartamento.
  • Analisi dei consumi.
  • Sistema di Monitoraggio Energetico dei consumi con spazio WEB dedicato dove visualizzare in forma interattiva le analisi del sistema di monitoraggio.
  • Prospetto a consuntivo della spesa connessa al consumo di calore con indicazione dei consumi attribuibili ad ogni utente finale del servizio di riscaldamento e del servizio di contabilizzazione.
  • Report con analisi e rappresentazioni che mostrano trend storici dei consumi dalla singola unità immobiliare fino al singolo ambiente riscaldato.